La potature delle siepi: tecniche e consigli per una siepe sempre in ordine

La siepe è un elemento che permette di creare una barriera verde, una schermatura o un decoro nel nostro giardino: come potarla?

La siepe è un elemento che permette di creare una barriera verde, una schermatura o un decoro nel nostro giardino. Solitamente può tracciare anche un confine di proprietà, un sentiero, un vialetto, o un fossato. Nella provincia di Pesaro e Urbino abbiamo numerosi esempi di giardini all’italiana dove l’arte topiaria (ovvero l’arte di potare la siepe e creare geometrie regolari o forme particolari attraverso la potatura) ha trovato la sua massima espressione, come i giardini a Pesaro di Villa Caprile o della Villa imperiale. La siepe non ha bisogno di cure particolari, ma se vogliamo che essa assume un aspetto regolare e sia bel folta allora bisogna ricorrere alle cure di un giardiniere, che sia in grado di potarla nel momento giusto, eliminare le eventuali piante o rami secchi, in modo da avere siepi folte e vigorose. L’ideale sarebbe potare la siepe spesso in modo tale da renderla molto fitta, e in modo da arrecarle meno danni possibili. Tagli molto drastici e potature pesanti possono arrecare danni alle piante e renderle più vulnerabili ai patogeni che possono causarne la morte. La siepe può essere realizzata non soltanto da arbusti ma anche da alberi che sopportano bene continui tagli, ad esempio il carpino, l’alloro, il leccio possono essere usati anche per realizzare siepi. La siepe andrebbe potata ogni 10-15gg a partire da aprile fino a luglio e poi successivamente verso settembre ottobre. Solitamente per risparmiare si effettuano due tagli, in autunno e uno in primavera. Attenzione pero alle specie che avete usato e scelto come siepe. Alcune hanno bisogno di più tagli e cure rispetto ad altre, il giardiniere saprà consigliarvi quando effettuare le operazioni e con quale cadenza. Solitamente la siepe non si pota con dei tagli perfettamente verticali, ma leggermente obliqui in modo tale che la luce possa arrivare anche in basso, così facendo si evita che la siepe sotto appaia vuota e piena di rami secchi.
Argomenti correlati
Approfondimenti
21 Novembre 2018

Pesaro

Potare alberi da frutto

Approfondimenti
09 Giugno 2018

Pesaro

Piantare i bulbi

Approfondimenti
07 Giugno 2018

Pesaro

laghetti

Approfondimenti
03 Giugno 2018

Pesaro

Potatura delle siepi

Approfondimenti
06 Maggio 2018

Pesaro

Irrigazione professionale

Approfondimenti
05 Marzo 2018

Pesaro

Come potare alberi grandi?