Come potare alberi da frutto?

Come potare alberi da frutto: consigli di un giardiniere professionista pratici adatti a tutti sulla potatura degli alberi da frutto da giardino e da frutteto.

Prima di parlare di come potare alberi da frutto dobbiamo essere consci che ogni specie di pianta ha il suo periodo di potatura, solitamente viene effettuata nei mesi di dormienza della pianta a fine inverno o a fine estate.

Una delle cose importanti da fare quando vogliamo potare un albero da frutto, è riconoscere il tipo di gemma quando si pota. Per alcune specie solo l’esperienza di un giardiniere è in grado di riconoscere le gemme. Gli alberi da frutto producono principalmente tre tipi di gemme, gemme a fiore ( da cui si originano i fiori e successivamente i frutti), le gemme a legno ( da cui si formeranno le foglie) e le gemme miste. Identificare la gemma è importante in modo tale da far si che sulla pianta vengano lasciate un numero di gemme a fiore sufficienti per avere i frutti.

Altra cosa importante prima di potare un albero da frutto è riconoscere il tipo di gemma. Alcune si sviluppano su legno vecchio, producono il primo anno solo una gemma a legno, successivamente si accrescono e dal terzo anno in poi producono gemme a fiore. Questo tipo di gemme sono tipiche delle pomacee (melo e pero).

Le piante con gemme apicali invece, producono gemme su rami dell’anno e producono frutti. Il numero dei frutti prodotti varia in base ai germogli prodotti l’anno precedente.

Come potare un albero da frutto, dunque?

Se parliamo di alberi da frutto, parliamo di diversi tipi di potatura.
Innanzi tutto distinguiamo una potatura di allevamento ( o formazione) che ha lo scopo di dare una forma di allevamento alla pianta in modo tale da agevolare le fasi di raccolta. Questa dipende anche dalla scelta del porta innesto e della cultivar (o varietà) che si vuole coltivare. Tra le principali forme di allevamento ricordiavo il vaso, il fuso libero, il cordone, il ventaglio e la forma libera.

La potatura di produzione, ha lo scopo come dice il nome di favorire negli alberi che hanno già una forma di allevamento ben definita di mantenere un certo equilibrio fra la parte vegetativa e quella produttiva. Anche in questo caso distinguiamo ulteriori tipi di potatura, si parla di potatura a secco, quando viene effettuata in assenza delle foglie, nella fase di riposo invernale, serve ad equilibrare la parte aerea per avere un giusto numero di gemme che origineranno foglie e gemme che produrranno frutti.

Questo tipo di potatura è importante per equilibrare la chioma perché se si lasciano poche gemme, la pianta tenderà a produrre nuovi rami e quindi più gemme che origineranno foglie piuttosto che frutti. la potatura verde si effettua quando la pianta è nel pieno vigore vegetativo, può essere usata per eliminare germogli che produrranno succhioni, o rami deboli prima che lignificano, in questo modo soprattutto per le drupacee è utile effettuarla per ridurre i tagli sui rami lignificati che tendono a cicatrizzare e seccare piu facilmente.



Argomenti correlati
Approfondimenti
21 Novembre 2018

Pesaro

Potare alberi da frutto

Approfondimenti
09 Giugno 2018

Pesaro

Piantare i bulbi

Approfondimenti
07 Giugno 2018

Pesaro

laghetti

Approfondimenti
03 Giugno 2018

Pesaro

Potatura delle siepi

Approfondimenti
06 Maggio 2018

Pesaro

Irrigazione professionale

Approfondimenti
05 Marzo 2018

Pesaro

Come potare alberi grandi?