Giardiniere a Pesaro e Urbino

Giardinaggio Pesaro

Giardinaggio

Irrigazioni Pesaro

Irrigazioni

Disinfestazioni Pesaro

Disinfestazioni

Recinzioni Pesaro

Recinzioni

Vivaio Pesaro

Vivaio

Come piantare i bulbi

Che cosa sono, come e quando piantare i bulbi. Tutto quello che devi sapere

Cos'è un bulbo?

Il bulbo è un organo di propagazione vegetativo tipico delle Liliaceae. Il bulbo appare come una cipolla, (infatti la cipolla è il bulbo di una Liliacea), nella zona basale ha delle radici e all’apice invece ha una gemma, da cui quando germoglia si dipartono prima le foglie e al centro di esse si svilupperà l’infiorescenza. I bulbi hanno sviluppato la capacità di resistere e adattarsi a condizioni sfavorevoli sia dal punto di vista climatico che ambientale. Infatti solitamente in natura per evitare la competizione con le altre piante, sono le prime a fiorire ( basti pensare al bucaneve presente nella Provincia di Pesaro Urbino, o la Scilla bifolia, la Fritillaria ecc.).

Solitamente i bulbi vengono acquistati in negozio in sacchetti o sfusi, appaiono morti e secchi, ma in realtà sono in una fase di dormienza. Infatti i bulbi rimangono inattivi fin quando non hanno le condizioni ambientali adeguate per attivarsi e compiere il loro ciclo.

Quali bulbi acquistare?

In base alla specie che si desidera acquistare bisogna sapere che ci sono bulbi che sopportano ristagni idrici e bulbi che non sopportano i ristagni. In ogni caso è preferibile posizionarli in una posizione che è raggiunta dal sole in inverno e a mezzombra in primavera estate. Questo perché alcune specie non tollerano il pieno sole.

Come piantare i bulbi

I bulbi possono essere anche coltivati in vaso, posizionando sul fondo uno strato drenante di sassi e sabbia, in modo tale da mantenere il terreno soprastante umido ma non intriso d’acqua.

Se invece volete posizionarli in giardino la cosa ideale e scegliere il posto, dopodiché scavare una buca o una trincea e posizionare i bulbi dritti, con le radici verso il basso, e successivamente ricoprirli con il terriccio. In questo caso ricordatevi e delimitate bene l’area in cui sono stati posizionati perché l’anno successivo rispunteranno nuovamente. Potrebbe essere utile anche mettere una targhetta con scritto il nome della specie o varietà, in modo tale che se un vostro amico o amica vi chiede “ che pianta è” saprete rispondergli.

La buca in cui posizionare i bulbi deve essere profonda circa 10 cm, e tra bulbo e bulbo deve esserci la distanza di circa 4-5 cm dopo averli messi a dimora innaffiate bene e aspettate pazientemente che arrivi la primavera. I bulbi che fioriscono in primavera sono i più comuni, ma esistono anche bulbi che fioriscono in estate. Il vostro giardinieresaprà sicuramente quali consigliarvi.

Pagina aggiornata il 10 Aprile 2019
gnu fdl banner png