Giardino fai da te: Consigli per il giardinaggio DIY

Consigli per la realizzazione di un giardino fai da te

Per realizzare un giardino bisogna sapere che tipo di suolo abbiamo nel posto in cui vogliamo realizzarlo. Questo è molto importante per la scelta delle piante giuste. Non tutte infatti sopportano certe condizioni di acidità o alcalinità del suolo, altre nono più o meno tolleranti alla presenza del calcare o a ristagni idrici. Per farlo bisogna aprire un profilo, cioè scavare una buca nel suolo e cercare indizi. Solitamente vengono previste costosissime analisi chimico-fisiche del suolo, ma esistono anche metodi meno costosi e più speditivi come la VSA (Visual Soil Assement).

Oltre a questo è bene sapere che tipo di Clima c’è nella Provincia di Pesaro Urbino e nelle Marche in modo tale da scegliere piante resistenti al clima presente, questo aspetto viene influenzato anche a carattere locale dall’esposizione del giardino. Altra cosa da tenere in considerazione è la presenza di tubature, condutture o cavi elettrici interrati. Progettare un giardino non è semplice e quindi sarebbe meglio affidarsi a un Agronomo forestale e Ingegnere che sicuramente sanno consigliare il da farsi.

Esistono anche regolamenti da rispettare sulle distanze da rispetare sui confini della proprietà, dai corsi d’acqua e sulle specie da usare se vi trovate in aree SIC-ZPS o in parchi riserve o aree floristiche protette. Sarebbe bene utilizzare esclusivamente piante autoctone, originarie dell’area geografica, che sono adattate al clima e alle condizioni pedologiche e di conseguenza avranno meno esigenze sia a livello di manutenzione che di adattamento alle condizioni stazionali. L’ASSAM ha dei vivai dove vengono prodotte piante con germoplasma locale, puoi rivolgerti a loro per l’acquisto o al tuo giardiniere.

Una volta che avete a disposizione queste informazioni si può passare alla scelta delle piante e alla loro disposizione nel futuro giardino. Per questo è importante realizzare un progetto che tenga in considerazione gli aspetti su citati e le distanze da mantenere tra una pianta e l’altra considerando il fatto che se decidiamo di piantare alberi ad esempio, un domani cresceranno e occuperanno più spazio.Progettare e pianificare bene gli spazi e le dimensioni che occupano i vari elementi che si vogliono o vorrebbero inserire è utile anche a visualizzare graficamente cos’è possibile effettivamente fare e a cosa potete rinunciare.

Quando decidete di realizzare un giardino pensate bene anche al Lavoro che potrebbe esserci per gestirlo, un prato semplice è più facile da mantenere sfalciato e non ha bisogno di grosse cure, mentre una siepe o degli arbusti o aiole fiorite richiederanno più manutenzione, e l’esperienza del giardiniere.
Argomenti correlati
Approfondimenti
21 Novembre 2018

Pesaro

Potare alberi da frutto

Approfondimenti
09 Giugno 2018

Pesaro

Piantare i bulbi

Approfondimenti
07 Giugno 2018

Pesaro

laghetti

Approfondimenti
03 Giugno 2018

Pesaro

Potatura delle siepi

Approfondimenti
06 Maggio 2018

Pesaro

Irrigazione professionale

Approfondimenti
05 Marzo 2018

Pesaro

Come potare alberi grandi?